Avvio anno scolastico 2020/2021

Come sicuramente di Vostra conoscenza da mesi le Scuole stanno lavorando febbrilmente per la ripartenza a settembre dell’anno scolastico. Sono giunti numerosi documenti (a volte contraddittori e non sempre univocamente interpretabili) da fonti diverse (CTS – Ministero – USR) con i quali s’intende dare indicazioni alle Scuole sulle misure di sicurezza da adottare (distanziamento – superficie utile per alunni e docenti – organizzazione orari delle lezioni – eventuali ricorso alla DaD…). In assenza di una linea ben definita, le incognite e i dubbi restano tanti; solo per fare un esempio, ad oggi, ancora non si conosce calendario scolastico regionale, per cui è incerta anche la data del primo giorno di Scuola. Tuttavia, in questo mese, con il supporto e la collaborazione del RSPP, dello Staff e delle Amministrazioni Comunali, si è proceduto allo studio e all’analisi delle nostre strutture al fine di individuare le criticità e le eventuali soluzioni, formulando ipotesi organizzative diverse che a tutt’oggi sono in fase di verifica di fattibilità con l’Amministrazione Comunale. Pur non avendo elementi certi, che possano prefigurare una situazione definitiva, si anticipa che le ipotesi che si preannunciano possono comportare cambiamenti quali trasferimenti di classi da un plesso all’altro o in altri ambienti individuati dal Comune, sdoppiamento di classi, consumazione del pranzo in aula (con eventuale rincaro dei costi per la monoporzione). Il tutto resta subordinato al potenziamento dell’Organico (Docenti – Collaboratori Scolastici) da parte del Ministero. L’Istituto si sta adoperando con grande operosità per poter ripartire in sicurezza, ma la situazione è molto complessa; ciò necessita della collaborazione di tutti, soprattutto in termini di fiducia nell’Istituto stesso, con la consapevolezza che si stanno utilizzando tutte le misure possibili, all’interno delle competenze che ci sono proprie, per garantire ai nostri alunni un inizio di anno scolastico in sicurezza e serenità.

Il Dirigente Scolastico, Prof.ssa Michela Bolzon

Allegati

CONDIVIDI